Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Giornata della cittadinanza economica

Contenuto in: 

Mercoledì 18 aprile una rappresentanza di allievi delle quarte classi, accompagnata dalla prof.ssa Emilia Rizzuto, Referente alla Legalità, ha partecipato, nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Commerciale “A. Lucifero”, al seminario “Giornata della Cittadinanza economica”. E’ stata tenuta, per gli allievi delle scuole secondarie di secondo grado, una lezione dal titolo “ Pay 2.0 Il denaro del futuro”, a cura di Feduf (Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio ) e BPER Banca.

L’incontro nasce con la finalità di condurre gli studenti alla scoperta delle nuove forme di moneta, degli strumenti di pagamento elettronici e dei processi collegati alla dematerializzazione del denaro e alle innovative frontiere digitali. A relazionare su un tema di così attuale sono stati: la dott.ssa Laura Rampa di Feduf, il dott. Giovanni Ruffolo e il dott. Luigi Montalcini di BPER Banca.

Le statistiche ci dicono che in Italia c’è una conoscenza limitata in materia; pertanto, si rende necessario diffondere una maggiore cultura economica tra i giovani affinché possano gestire con attenzione il denaro ed effettuare scelte economiche consapevoli e responsabili. Del resto è sempre più diffuso nel mondo il commercio virtuale, basti pensare a circuiti di vendita quali Amazon, EBay, Zalando, e i giovani ne sono i principali fruitori; per questo devono imparare a controllare gli indici di sicurezza delle piattaforme che utilizzano e a stare in guardia dalle tante truffe che si annidano in rete dietro proposte allettanti di acquisto.

Dopo un breve excursus dal baratto all’invenzione della moneta e poi delle banconote, i relatori si sono soffermati sulla nascita dei terminali ATM e sull’emissione delle prime carte di pagamento (carte di credito, di debito e prepagate) che hanno segnato l’inizio di una nuova era. Il campo è in continua evoluzione: esistono già applicazioni sullo smartphone che consentono di effettuare una serie di operazioni (versamenti, interrogazioni, pagamenti) in maniera del tutto autonoma e senza la necessità di recarsi in filiale, con una notevole ottimizzazione dei tempi. In un futuro ormai prossimo il cellulare diventerà una sorta di e-wallet, un portafoglio elettronico.

Tuttavia, se la moneta virtuale agevola gli acquisti, ingenera, però, anche l’illusione di avere una disponibilità illimitata, in quanto fa perdere la percezione concreta del denaro. E’ dunque di fondamentale importanza utilizzare con cautela e attenzione gli strumenti elettronici di pagamento. Tra gli altri aspetti positivi della dematerializzazione del denaro vi è senza dubbio la tracciabilità dello stesso che aiuta a combattere l’economia sommersa. Ogni anno lo Stato italiano perde 30 miliardi di euro per l’evasione fiscale. Pertanto tutti siamo chiamati ad essere cittadini responsabili e ad esercitare una cittadinanza attiva.

L’ultima parte del seminario è stata dedicata al gioco d’azzardo, anche online, e alla ludopatia. E’ stato proiettato un video a cura dell’associazione TAXI 1729, la quale si pone il compito di svelare le regole del gioco, dimostrando, con dati rigorosamente scientifici, come sia matematicamente sconveniente giocare d’azzardo. A parlare dei meccanismi compulsivi alla base della ludopatia e delle trappole in cui è facile cadere, è stato Vincenzo Marino, Presidente della Consulta degli studenti di Crotone, il quale ha sottolineato l’aumento in Italia della dipendenza da gioco che non solo prosciuga le rendite personali e familiari, ma talvolta porta a gesti estremi.

pubblico in sala

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

Webmaster Emilio Pisani